Patente B e Foglio rosa

Patente B e Foglio rosa

Per poter acquisire la patente B ci sono essenzialmente 2 step da perseguire: l’esame di teoria, un test consistente in 30 domande a risposta vero o falso, e l’esame di guida, sostenibile solo aver superato il primo.

Secondo l’art. 122 del Codice Stradale, una volta superato l’esame teorico, verrà acquisito da parte del candidato il cosidetto foglio rosa, che non è altro che un’autorizzazione a poter guidare su strada solo se accompagnati.

L’attuale normativa prevede che le esercitazioni su strada sono possibili o con l’istruttore della scuola guida o con qualsiasi altra persona che viene scelta come tutor. Il tutor scelto per la prosecuzione di questo percorso deve essere provvisto di patente B da almeno 10 anni e non deve superare l’età massima di 65 anni. Qualora il mezzo utilizzato non abbia i doppi pedali, l’età massima si riduce a 60 anni. Il compito del tutor sarà quello sia di spiegare le regole principali dell’uso della vettura sia quello di controllare ed intervenire tempestivamente e senza danni in caso di necessità.

Se tale norma non viene rispettata, verrà applicata sia al conducente che alla persona adibita a tutor, una sanzione amministrativa che va da 419 a 1.682 euro. Inoltre, alla violazione ne consegue anche una accessoria sul veicolo che verrà sottoposto a fermo amministrativo per 3 mesi.

Secondo l’art. 121 del Codice Stradale, una volta ottenuto il foglio rosa, l’esame può essere sostenuto dopo un mese dal suo ottenimento e entro sei mesi dal suo rilascio.
Infatti, il foglio rosa ha sia un termine massimo di validità, ma anche un termine di tentativi pari a due. Quindi è bene fare pratica prima dell’esame, perché qualora si venisse bocciati per due volte di seguito, sarà necessario ripetere anche il test teorico.

Per quanto riguarda invece le norme del codice della strada da rispettare, un conducente in possesso del foglio rosa deve rispettare gli stessi limiti imposti ai neopatentati, quindi 90 km/h su strade extraurbane e 100 km/h in autostrada. Non vi sono limiti invece sulle caratteristiche del veicolo, l’importante è che il conducente abbia almeno 18 anni e che venga affissa la lettera P di principiante sul lunotto posteriore e sul parabrezza anteriore, specifichiamo che tale P ha determinate regole di colori e dimensioni.

Prima di poter effettuare l’esame pratico è necessario svolgere almeno 2 ore di guida in autostrada o in strade extraurbane.

L’art. 122 non menziona alcun divieto per il conducente in possesso del foglio rosa di poter trasportare passeggeri, ma impone alcune limitazioni sulla fascia oraria e sulla tipologia di strada, infatti non è possibile il trasporto di passeggeri su strade extraurbane e nelle ore serali (dopo il tramonto).

La novità entrata in vigore nel 2015 con l’art. 115 del Codice Stradale, è che ora è possibile, previa autorizzazione, acquisire il foglio rosa a 17 anni da tutti coloro in possesso già della patente A1. Dovrà quindi essere presentata apposita domanda alla Motorizzazione Civile, naturalmente rispettando sempre le regole sopra esposte, e dopo un apposito corso obbligatorio della durata di almeno 10 ore di lezione, seguibile in autoscuola. Il seguente corso è di sola frequenza, quindi non prevede alcun esame per il superamento. Tutto ciò ha lo scopo di far acquisire ai giovani possessori di patente maggiore sicurezza sull’utilizzo del mezzo.

Una delle novità del 2016, grazie alla circolare protocollo 5411 chiarisce che tutti i futuri possessori di patente, promossi all’esame teorico ma che non hanno passato o tentato la prova pratica entro il termine massimo di sei mesi, avranno la possibilità di richiedere nuovamente il foglio rosa, avendo così la possibilità di riprovare l’esame di guida senza perdere l’esame teorico.
Precisiamo però che sarà possibile fare tale richiesta soltanto una volta, per tale motivo, nel caso in cui il candidato non superi nuovamente le altre 2 prove di guida ottenute, sarà costretto a ripetere tutto l’iter, compreso l’esame teorico.

Please follow and like us:
0
20
fb-share-icon20
Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Antonio

Mi sono Laureato in economia alla Bocconi, ho iniziato subito a occuparmi di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ho lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della mia carriera ho intervistato vari professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Sono un appassionato di viaggi e sociologia, se possibile di trascorro all’estero almeno un mese all’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *