Fallimento della Compagnia Assicurativa, cosa succede?

Spesso nei nostri articoli abbiamo parlato di quanto è importante stipulare la polizza assicurativa.
Ma se ci fosse un problema che non è dovuto dalla nostra negligenza? Se fosse la compagnia assicurativa in stato di fallimento?
Quali ripercussioni potrebbe esserci sul contraente assicurativo?

L’eventualità che ciò possa accadere è davvero bassa, ma se così fosse, invece, state certi che il vostro premio sarà valido fino alla sua scadenza. Infatti, se dovesse accadere un sinistro in tale periodo, ovvero dopo che la compagnia assicurativa ha dichiarato il fallimento, sarà il Fono di Garanzia per le Vittime della Strada, CONSAP, a risarcire tutti gli eventuali danni.
Tutte le polizze accessorie stipulate con l’ipotetica compagnia in fallimento avranno validità 30 giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto di Liquidazione Coatta Amministrativa.

Per chi non lo sapesse, le procedure di liquidiazione sono due:

  1. Liquidazione volontaria;
  2. Liquidazione coatta amministrativa.

Nel primo caso è l’azienda che ha deciso volontariamente di non esercitare più tale attività economica.
Nel secondo caso invece, la liquidazione viene richiesta da terze società che hanno subito carenze economiche gravi dalla società in liquidazione.
In ogni caso, in entrambi i casi la compagnia assicurativa in liquidazione non potrà in alcun modo esercitare l’attività assicurativa, nello specifico non potrà quindi nè rinnovare i contratti stipulati in precedenza, nè stipularne di nuovi.

Ma quali sono gli effetti sui contraenti?

Ai sensi dell’art. 169 Codice delle Assicurazioni Private, tutti i contratti stipulati prima della suddetta pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale e ancora in corso di validità dopo di essa, continueranno ad essere validi fino al sessantesimo giorno dalla data del Decreto di Liquidazione Coatta Amministrativo. Soltanto per le assicurazioni di resposanbilità civile auto, invece, tutti i danni provocati dai veicoli in circolazione in tale periodo, verranno coperti e risarciti sino alla normale scadenza di contratto.
Bisogna fare attenzione però, che tale copertura sarà valida solo se rientrerà nelle somme minime per cui è d’obbligo l’assicurazione.
Ma vediamo cosa bisogna fare nel caso in cui la compagnia è in stato di fallimento e avviene un sinistro

Come abbiamo visto precedentemente vi sono due tipi di liquidazione.

Vediamo nello specifico cosa accade nel caso di liquidazione coatta amministrativa e come avviene il risarcimento sia per le rc auto, che per danni differenti da quest’ultimi.

  • Danni da rc auto e risarcimento
    Qualora la compagnia si trovi in stato di liquidazione coatta amministrativa vengono modificate tutte le procedure di risarcimento, nel dettaglio la liquidazione coatta amministratova comporta l’impossibilità di procedere al risarcimento diretto.
    Quindi considerato ciò e trovandosi in una situazione di danno subito con ragione in cui la responsabilità di risarcimento è a carico dell’assicurazione dell’altro veicolo coinvolto, il danneggiato dovrà quindi chiedere il risarcimento circa il danno subito all’altra assicurazione coinvolta seguendo la procedura prevista dall’art. 148 del d.lgs. 209/2005 delle Assicurazioni Private.
    Nell’eventualità invece che anche il veicolo coinvolto in tale sinistro è assicurato con la medesima compagnia, si dovrà procedere alla richiesta di risarcimento presso l’impresa incaricata sul territorio dal Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada, ai sensi dell’art. 283 co. 1° lett. c) del d.lgs. 209/2005 del Codice delle Assicurazioni Private.
  • Danni diversi da rc auto e risarcimento
    Se il danno subito non riguarda le rc auto, la persona che deve essere risarcita deve far inserire nel passivo il credito vantato. Per fare ciò e quindi ottenere il credito verso la compagnia assicurativa in stato di liquidazione amministrativa coatta, tutti i creditori devono inviare la documentazione richiesta dalla legge in materia, inviando con una raccomandata A/R e attendere una risposta da parte della società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *