Constatazione amichevole: come funziona e come si compila il Modulo Cid

Constatazione amichevole: come funziona e come si compila il Modulo Cid

In caso di incidenti non particolarmente gravi, come ad esempio un tamponamento nel traffico o durante una manovra, si può ricorrere alla convenzione dell’indennizzo diretto, conosciuta anche come CID (Constatazione Amichevole d’Incidente) o anche modulo blu.
Infatti, a partire dal 1° febbraio 2007, la convenzione indennizzo è stata sostituita dalla CARD, Convenzione tra Assicuratori per il Risarcimento Diretto, attraverso l’uso del modulo Cid.

La constatazione amichevole avviene attraverso un modulo prestampato fornito dalla propria compagnia assicurativa, o scaricabile da internet in formato .pdf, valido sia come denuncia di un sinistro stradale sia come richiesta di risarcimento diretto per danni non solo alle cose ma anche alle persone, purché non siano di grave entità.

Si tratta di un accordo che entrambe le parti coinvolte nell’incidente firmano per semplificare il lavoro delle compagnie assicurative e con lo scopo di raggiungere un risarcimento in tempi brevi.
Per questo motivo, il modulo è composto da 4 fogli, due colorati e due in carta carbone che andranno divisi fra i due conducenti e consegnati alla propria compagnia assicurativa.
Perché esso abbia validità è importante compilarlo correttamente senza tralasciare nulla.
Nel caso in cui, però, uno dei due automobilisti coinvolti nel sinistro non sia d’accordo con quanto compilato, può non firmare il modulo e compilarne uno con i propri dati. Esso andrà comunque consegnato all’assicurazione del firmatario e varrebbe come denuncia di sinistro.

Come si compila?

Compilare un modulo Cid è davvero semplice. Vanno riportate tutte le informazioni inerenti il sinistro stradale e i dati degli automobilisti coinvolti. I due fogli dovranno essere uguali e riportare le stesse informazioni, altrimenti potrebbero non essere considerati validi.
Nel caso in cui il sinistro abbia coinvolto più veicoli, sarà necessario compilare più moduli Cid.
Di seguito sono riportate nel dettaglio le spiegazioni dei campi da compilare.

In alto sono riportati i dati generali e più precisamente:

  • Sezione 1 – Data: inserire data e ora dell’incidente;
  • Sezione 2 – Luogo: riportare il luogo in cui è avvenuto l’incidente inserendo il comune, la provincia, la via e il numero civico più vicino;
  • Sezione 3 – Feriti: barrare la casella “NO” se non ci sono stato feriti oppure “SI” in caso di feriti, anche lievi, e compilare la sezione del modulo “Altre informazioni” inserendo i danni riportati;
  • Sezione 4 – Danni materiali: indicare se durante l’incidente sono stati provocati danni ad altri veicoli oltre ai due coinvolti A o B, o ad oggetti, come recinzioni o altro. Se la risposta è “Si”, sul retro della pagina indicare il danno, l’identità e l’indirizzo dei danneggiati;
  • Sezione 5 – Testimoni: indicare nome, cognome , indirizzo e numero telefonico di coloro che hanno assistito all’incidente, precisando se si tratta o meno di passeggeri a bordo dei veicolo incidentati, A o B.

Le sezioni successive riportano i dati specifici per ciascun veicolo, ovvero:

  • Sezione 6 – Contraente/Assicurato: inserire i dati del contraente della polizza recuperandoli dal certificato di assicurazione, quindi nome, cognome, codice fiscale o P.IVA, indirizzo compreso di comune, provincia, via, numero civico, CAP, Stato di residenza, cellulare o e-mail;
  • Sezione 7 – Veicolo: precisare la tipologia del veicolo, moto, auto o rimorchio, marca, tipo (solo per quelli a motore), targa o numero di telaio e stato di immatricolazione;
  • Sezione 8 – Compagnia d’assicurazione: sempre dal certificato di assicurazione, copiare i dati dell’agenzia assicurativa e cioè denominazione, numero di polizza con periodo di validità, recapito. Precisare se la polizza compre anche danni materiali al proprio veicolo;
  • Sezione 9 – Conducente: riportare i dati del conducente, inclusi numero e tipo di patente e periodo di validità della stessa se la persona alla guida al momento del sinistro non coincide con l’intestatario della polizza;
  • Sezione 10 – Riportare sull’immagine il punto d’urto iniziale del veicolo: se A ha tamponato B, A inserirà una freccia sulla parte anteriore dell’auto e B su quella posteriore.
  • Sezione 11 – Danni visibili al veicolo: ciascun conducente indicherà i punti in cui la propria auto ha subito urti e danni;
  • Sezione 12 – Circostanze dell’incidente: barrare le 17 opzioni a risposta chiusa. Ciò aiuterà alle assicurazioni a capire la dinamica dell’incidente. Ma attenzione: sbarrando entrambi la prima opzione, ad esempio, risulterà che entrambi i veicoli erano in sosta.
    In caso di errore, quindi, cancellare l’errore sbarrando con una linea;
  • Sezione 13 – Grafico dell’incidente al momento dell’urto: rappresentare graficamente la dinamica indicando la direzione dei veicoli al momento dell’incidente e l’eventuale segnaletica;
  • Sezione 14 – Osservazioni: ciascun conducente può inserire ulteriori informazioni utili alla ricostruzione dell’incidente;
  • Sezione 15 – Firma dei conducenti: entrambe le firme degli automobilisti coinvolti.

Scarica anche tu il Modulo Cid da tenere sempre in auto in caso di sinistro stradale.

Per sapere cosa accade dopo aver consegnato il Cid, i tempi di consegna e del risarcimento, oppure conoscere i casi in cui il modulo blu non può essere utilizzato, leggi l’articolo precedente.

Please follow and like us:
0
20
fb-share-icon20
Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Antonio

Mi sono Laureato in economia alla Bocconi, ho iniziato subito a occuparmi di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ho lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della mia carriera ho intervistato vari professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Sono un appassionato di viaggi e sociologia, se possibile di trascorro all’estero almeno un mese all’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *