Assicurazione giornaliera: quello che devi sapere

Nel momento in cui hai l’esigenza di assicurare una macchina che usi solo saltuariamente puoi prendere in considerazione l’idea di stipulare una polizza temporanea o addirittura giornaliera.

Di cosa sto parlando?

Attenzione a non fare confusione. Non parlo di una polizza annuale rateizzata, ma di una vera e propria assicurazione della durata di 24 ore. Si tratta di una soluzione utile e ideale per esigenze occasionali, nel momento in cui vuoi circolare con una copertura obbligatoria, ma non è efficace e conveniente stipulare una polizza che duri un intero anno.

Vuoi provare una macchina in attesa di acquistarla? Hai bisogno di spostare l’auto nuova dalla concessionaria a casa? Questa è la soluzione più comoda che potrebbe fare al caso tuo. Se devi compiere dei tratti brevi e in giornata e vuoi rimanere a norma e rispettare le regole stradali, sicuramente questa opzione ti consente di non rischiare il sequestro del veicolo e multe senza dubbio salate.

Vantaggiosamente, l’assicurazione temporanea è facile e veloce da sottoscrivere, basta, infatti, stipulare un normale contratto con la compagnia assicurativa e pagare la rispettiva quota. Il costo della polizza viene influenzato dagli stessi fattori che caratterizzano un’assicurazione annuale: la Classe Universale, l’età e la residenza del richiedente, la data in cui è stato immatricolato il veicolo.

Questa copertura assicurativa comporta degli obblighi che potrebbero risultare scontati, ma che è bene ricordare. Infatti, è molto importante che l’auto venga usata esclusivamente nel periodo in cui la polizza è valida, pena il ritiro del mezzo e il rischio di accumulare sanzioni molto pesanti.

Vi starete sicuramente chiedendo, però, se nello stipulare questo tipo di contratto ci sono degli svantaggi.

Ebbene, l’assicurazione giornaliera potrebbe risultare inconveniente per il portafoglio del cliente. Il fatto che siano poche le compagnie che offrono questo servizio, dipende proprio dai costi che esso comporta. Una polizza di 24 ore può ammontare a circa il 15% di una annuale, uno svantaggio se essa deve essere stipulata in più occasioni.

Sei curioso di sapere se ci sono delle soluzioni alternative?

Fino alla sentenza del 4 settembre 2018 della Corte Europea si poteva usufruire di una sospensione temporanea della polizza annuale. La possibilità di sottoscrivere un contratto in cui la compagnia ti permette di sospendere temporaneamente l’assicurazione, per poi far riprendere alla polizza la sua validità una volta che il tempo dichiarato è terminato, però, non è più valida. Ne parliamo meglio in questo articolo.

Come ultima scelta, potresti optare per un’assicurazione a consumo. Il premio sarà sempre caratterizzato da una quota fissa, ma la quota variabile dipenderà dal numero dei chilometri che la macchina avrà percorso. Usare la macchina per tragitti più brevi ti farà sicuramente risparmiare!

 

Please follow and like us:
0
20
fb-share-icon20
Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *