Assicurazione auto: si può scaricare dal 730?

Assicurazione auto: si può scaricare dal 730?

Fino alla dichiarazione dei redditi del 2014 le spese per l’assicurazione auto erano detraibili dal 730. La legge prevedeva la possibilità di togliere dal reddito il contributo versato al Sistema Sanitario Nazionale per la parte che superava i 40,00 € .
Ma con l’entrata in vigore della legge Fornero, la n. 92 del 2012 e il successivo DL 102 del 2013, sono state apportate modifiche alla deducibilità dell’assicurazione auto dal 730 per cui l’assicurazione non può essere scaricata per interno.

Ad oggi, infatti, le spese per l’assicurazione auto che risultano essere detraibili sono quelle relative alla polizza infortuni se stata sottoscritta alla copertura RC auto per legge obbligatoria.
Se il contratto lo prevede, in alcuni casi si può ottenere una detrazione del 19% del premio mentre i limiti di detraibilità variano a seconda del tipo di assicurazione a cui fa riferimenti il premio versato.

I limiti di detraibilità

Le spese che attualmente sono possibili da detrarre sono:
• le assicurazioni che tutelano dal rischio di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana;
• le assicurazioni contro il rischio di morte o di invalidità permanente, con una percentuale di invalidità superiore al 5% e derivante da qualunque causa, stipulate o rinnovate a partire dal 1° gennaio 2001;
• le assicurazioni sulla vita e le polizze contro gli infortuni del conducente stipulate o rinnovate entro il 31 dicembre 2000 anche se versate dall’estero o a compagnie estere e che presentano le seguenti condizioni:
1. durata del contratto di minimo cinque anni;
2. nel contratto non emerge il vincolo della concessione di prestiti relativo a tempo minimo;
3. contratti relativi a premi assicurativi infortuni, seppur in aggiunta alla regolare polizza auto del conducente dell’auto.

Per queste polizze la percentuale di detrazione è del 19% ma i limiti massimi di detraibilità sono di differenti. In caso di polizza vita ed infortuni la spesa massima detraibile non deve superare 530,00 € comprensivi di premi assicurativi indicati nella sezione “Oneri detraibili” della Certificazione Unica con il codice onere 36, mentre nel casi della copertura del rischio di non autosufficienza il tetto massimo è pari a 1.291,14 € .

A chi spettano le detrazioni e come ottenerle

Solo dopo aver versato il premio nell’anno d’imposta a cui fa riferimento la dichiarazione dei redditi è possibile usufruire delle detrazioni fiscali. Conta la data di pagamento del premio e non la scadenza dello stesso per cui si può detrarre la spesa assicurativa nel 2018 con il modello 730 solo se il versamento è avvenuto dal 1° gennaio al 31 dicembre 2017 .
Inoltre, può usufruire della detrazione:
• l’assicurato che detrae la quota nella propria dichiarazione dei redditi;
• il contraente anche se a beneficiare della polizza è un familiare fiscalmente a carico come il coniuge, figli, nipoti ecc;
• un familiare che ha a carico la persona che risulta essere sia il contraente che l’assicurato.

Per ottenere le detrazioni bisogna presentare:

• una copia del contratto da cui poter ricavare tutte le generalità dell’assicurato e tutti i dati rilevanti della polizza, tipologia e decorrenza del contratto stesso;
• importi fiscalmente rilevanti;
• il numero di targa del veicolo in questione.

Come inserire le detrazioni assicurative nel 730

La quota dell’assicurazione auto che può essere detratta, quindi, è solo quella relativa al rischio di infortunio del conducente.
La compilazione va fatta accuratamente e, volendo, si può richiedere l’aiuto del commercialista o di un centro di assistenza fiscale.
Bisogna prestare attenzione al modello da compilare perché, a seconda del tipo di polizza sottoscritta, i campi riempire sono diversi. Per le polizze che tutelano l’assicurato contro il rischio di non autosufficienza vanno compilato i campi da E8 a E10 nel 730 e i campi da RP8 a RP13 nel modello Redditi riportando il codice 39; per le assicurazioni contro il rischio di morte e invalidità permanente e per le assicurazioni contro il rischio infortuni, vanno compilati i campi da E8 a E10 codice 36 nel 730 e i campi da RP8 a RP13 codice 36 nel modello Redditi.

Novità in arrivo dal 2019

La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto una nuova detrazione riguardante le spese assicurative sulla casa e su tutti gli immobili destinati a uso abitativo per tutelarli da qualunque genere di calamità naturale. La detrazione del 19% del premio versato per la spesa assicurativa verrà riconosciuta per le polizze stipulate a partire dal 1°gennaio 2018.

Please follow and like us:
0
20
fb-share-icon20
Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Antonio

Mi sono Laureato in economia alla Bocconi, ho iniziato subito a occuparmi di economia, salute, risparmio. Giornalista con 10 anni di esperienza, ho lavorato a ClassTv e Class Cnbc come redattore e conduttore di programmi televisivi. Nel corso della mia carriera ho intervistato vari professionisti del settore assicurativo: dalle compagnie ai broker, dalle associazioni dei consumatori agli esperti del risparmio gestito. Sono un appassionato di viaggi e sociologia, se possibile di trascorro all’estero almeno un mese all’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *